Festa dei popoli: ISMA in prima fila


Italiana, araba, egiziana, senegalese, slovacca, congolese spagnola, portoghese, brasiliana e molte altre le comunità che ieri hanno partecipato alla Festa dei Popoli intonando canti e preghiere nelle loro lingue e ballato con i rispettivi costumi le loro danze religiose.
“Differenze che non devono separare o spaventare, ma unire e arricchire” ha predicato Sua Ecc. Rev.ma Mons. Mariano Crociata, segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana, durate la Santa Messa ospitata nella Basilica di San Giovanni in Laterano. Differenze che si rispecchiano anche nelle tradizioni culinarie che dopo la funzione hanno deliziato i palati di tutti i partecipanti e peculiarità che hanno caratterizzato i numerosi stand allestiti nella piazza di San Giovanni in Laterano. Tra questi ultimi quello degli Istituti di Santa Maria in Aquiro che, sempre in prima fila, insieme alla Regione Lazio, Comune di Roma e Provincia di Roma  hanno partecipato e promosso la manifestazione multietnica.
Guarda la videogallery

09 Maggio 2011